Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK
iic_istanbul

Concerto Jazz, Giacomo Uncini

Data:

08/02/2018


Concerto Jazz, Giacomo Uncini

Giacomo Uncini


Si diploma in Tromba e in Jazz presso il Conservatorio di musica “G.Rossini” di Pesaro. Grazie a una borsa di studio, prosegue gli studi alla New School for Jazz and Contemporary Music di New York con Charles Tolliver, Cecil Bridgewater, Vic Juris, Charlie Persip e Reggie Workman .
Attualmente svolge attivita’ concertistica in varie formazioni nei jazz club e festival in Italia e all’estero. Nel 2010 fonda lo Spinning Quintet che si avvale della presenza di Mike Melillo, pianista storico del jazz internazionale, con cui incide l’album “Nice if you can” .
Nel 2015 esce “Indian Summer”, lavoro discografico incentrato su composizioni di Uncini e del chitarrista Carlo Petruzzellis, con la preziosa presenza di Massimo Manzi. Ha inoltre collaborato e suonato tra gli altri con : Franco Cerri, Roberto Rossi, Gege’ Munari, Eyal Vilner, Marcella Carboni, Gianni Giudici, Andrea Molinari, Massimo Morganti, Bruno Tommaso, Colours Jazz Orchestra, Massimo Manzi, Mike Melillo, Adam Pache, Marco Vaggi, Tony Arco, Riccione Jazz Orchestra Jazz Inc. etc. Attualmente insegna Tromba Jazz al Conservatorio Corelli di Messina ed al Conservatorio Campiani di Mantova.

Andrea Molinari
Diplomatosi con lode prima all’Università della Musica di Roma poi al Conservatorio Santa Cecilia, perfeziona gli studi presso il Conservatorio Reale di Bruxelles. Durante due soggiorni a New York studia con Peter Bernstein, Charles Altura, Mike Moreno, Lage Lund, Jonathan Kreisberg, Seamus Blake e Joel Frahm. Nel 2010 vince il premio "Jimmy Woode" come miglior chitarrista - in giuria: Kurt Rosenwinkel, Rick Margitza, Antonio Sanchez, Eddie Gomez e Dado Moroni. Andrea si è esibito in importanti festival e jazz club in Europa e negli Stati Uniti ed ha collaborato con musicisti di fama tra i quali: Logan Richardson, Roberto Gatto, Stefano Di Battista, Paolo Damiani, Greg Burk, Orchestra Jazz di Villa Celimontana (OJVC) diretta da Mario Corvini, Galaxy Big Band diretta da Bruno Biriaco e Demo Morselli Band. Inoltre ha già all’attivo un disco da leader - Andrea Molinari Quintet feat. Logan Richardson, “L’era dell’Acquario” (Picanto Records, 2014) – e nel 2018 verrà pubblicato il suo novo album, “51°”.

Pietro Lussu
Si specializza con Mike Melillo, Franco D'Andrea e Stefano Battaglia. Nel 1996 vince, con il quartetto di Rosario Giuliani, il primo premio come migliore gruppo nel prestigioso Europe Jazz Contest a Bruxelles. Da quel momento comincia un'intensa attività concertistica e la collaborazione con alcuni tra i più rinomati musicisti italiani ed internazionali. Si è esibito, e continua a farlo, all'interno dei più prestigiosi Festivals e clubs in Europa e nel Mondo.
Per l'eleganza e la sensibilità del suo pianismo, Pietro Lussu vanta numerose collaborazioni anche in ambito discografico. Al momento sono più di 40 le registrazioni al suo attivo, alcune delle quali effettuate per le più prestigiose etichette discografiche del jazz. Attualmente oltre al suo trio è impegnato stabilmente nei gruppi di Nicola Conte, Flavio Boltro (con Rosario Giuliani, Darryl Hall e Dedè Ceccarelli),con questo quintetto ha registrato l'album "Joyful" per l'etichetta francese Bonsai Music; Gabriele Coen, insieme al quale ha appena realizzato il secondo disco per l'etichetta newyorkese di John Zorn Tzadik Music, Gaetano Partipilo con l'album "Besides" per Schema records, Enrico Bracco, Mario Raja Big Bang, Alice Ricciardi con l'album "Optics".


Marco Valeri
Marco Valeri è uno dei più importanti batteristi in europa. Nato a Roma nel 1978, ha avuto l’opportunità di avvicinarsi molto presto alla batteria grazie a suo padre, anch’egli batterista. L’amore per il jazz, già in giovane età, gli ha permesso di suonare con musicisti affermati come George Garzone, Steve Grossman, Benny Golson, Dave Liebman, Eddie Henderson, Rick Margitza, Scott Hamilton, Eddie Gomez, acquisendo esperienza e conoscenza della tradizione jazzistica. Ha suonato di recente nei festival più prestigiosi come Umbria Jazz, Tokyo jazz festival, Dubai jazz festival. E’ membro del Rosario Giuliani quartet , del Flavio Boltro Quintet, del Nicola Conte jazz Combo e del Sara McKenzie 4et. Negli anni ha suonato coi migliosi sulla scena jazz come Jeremy Pelt, Danny Grissett, Dave Kikosky, Peter Bernstain, Rick Margitza, Kurt Rosenwinkle, Darryl Hall, Logan Richardson, Ruben Rogers e molti altri.

Luca Fattorini
Inizia da bambino lo studio del basso elettrico per poi passare al contrabbasso verso i 17 anni. Ha avuto diversi insegnanti italiani ed internazionali che lo hanno guidato lungo la strada come Pietro Leveratto, Bruno Tommaso, Larry Grenadier, Ron Carter, Ameen Saleem ecc. Ha suonato e registrato con diversi musicisti inclusi Gregory Hutchinson, Roberto Gatto, Rick Margitza, Vanessa Rubin, Rosario Giuliani, Enrico Pieranunzi, Gary Thomas, George Garzone e molti altri. Si è esibito e continua a farlo all’ interno dei più prestigiosi festival e club d’Europa e del Mondo tra cui: Umbria Jazz, Auditorium Roma Festival, Taormina Jazz, Atina Jazz, Casa del Jazz, Blue Note Tokyo, Ronnie Scott’s London, A-Trane (Berlin) Worm Jazz & Joy Festival (Germany), Italian Jazz Days (New York City), Bab-Ilo (Paris) ecc.

Informazioni

Data: Gio 8 Feb 2018

Orario: Dalle 19:00 alle 20:30

Organizzato da : IIC Istanbul

Ingresso : Libero


Luogo:

Sala teatro Casa d'Italia

Autore:

Giacomo Uncini

1351